BASIC.NIC – LA NORMA

Il recipimento italiano della TPD, ovvero della direttiva dell’Unione Europea 40/2014 e? avvenuto nel 2016 con la pubblicazione del decreto legislativo numero 6 in data 12 febbraio 2016.
Tale decreto, nell’articolo 2 – Definizioni, fornisce al punto S, la seguente definizione:

“s) contenitore di liquido di ricarica: flacone che contiene un liquido contenente

nicotina utilizzabile per ricaricare una sigaretta elettronica.

E? evidente che una miscela di acqua e nicotina e? inidonea alla ricarica di una sigaretta elettronica in quanto tale e che per produrre vapore in un atomizzatore debba quanto meno essere miscelata con della glicerina.
Il prodotto NIC puo? essere usato in svariate applicazioni ove sia necessario l’utilizzo di nicotina diluita e come tale e? di vendita libera indipendentemente dalla legge citata che limita la concentrazione a 20 mg/ml.

I NIC sono stati notificati, in quanto classificati preparati pericolosi ai sensi del regolamento CLP 1272/2008 all’archivio Preparati Pericolosi dell’Istituto Superiore di Sanita?.

Le notifiche sono reperibili qui