Ecco la traduzione di un articolo trovato sul sito dell’amico francese Eric Simon che ringrazio

PARLAMENTO EUROPEO

COMUNICATO STAMPA

Ufficio di Frederique Ries Euro deputato Liberale (MR)

 DIRETTIVA EUROPEA SUI PRODOTTI DEL TABACCO: IL PARLAMENTO EUROPEO NON CEDE ALLE LOBBIES DEL TABACCO E SALVA LE SIGARETTE ELETTRONICHE

Questa mattina il Parlamento Europeo ha fatto fronte alle sue responsabilità adottando un progetto legislativo ambizioso sui prodotti del tabacco. Un testo finalizzato a distogliere i fumatori, soprattutto quelli giovani ad iniziare il consumo di tabacco: preso atto che il 20% dei giovani tra i 12 e 17 anni sono già fumatori.

Per Frederique Ries, delegato per il gruppo dei liberali, questo voto significa che: “l’Europa prende atto del flagello che rappresenta il tabagismo che uccide un fumatore su due, soltanto durante la nostra discussione sono morti 300 fumatori in Europa”

Frederique Ries ha particolarmente apprezzato ciò che produce questo voto come avvertimento sanitario. D’ora in avanti le foto-choc e le frasi dissuasive dovranno occupare almeno il 65% dei due lati dei pacchetti nella parte alta.

Ad oggi solo 10 stati membri su 28 hanno posto in attuazione questo tipo di politica.

E’ prevista anche l’interdizione delle sigarette cosidette “slims”, queste sottili sigarette che attirano particolarmente le donne di tutte le età.

Per quanto riguarda le sigarette mentolate (che rappresentano circa il 6% del mercato) è solo tregua, i produttori hanno 8 anni di tempo per farle sparire dal mercato. Il principio di divieto di introdurre altri sapori (vaniglia, frutta, cioccolato ..) è confermato e pertanto il tabacco non potrà che avere l’odore ed il gusto del tabacco.

Questa è una vittoria personale per Frederique Ries dato che i suoi emendamenti sono finalizzati a garantire un accesso sicuro e libero alla sigaretta elettronica sono stati adottati a larga maggioranza (386 + / 283 -).

Il ruolo dell’europa non è quello di rendere impossibile e cara la strada a coloro che vogliono tentare di fumare in modo differente.

Pertanto NO alla strada proposta dalla Commissione e dai Ministri, la sigaretta elettronica non è un medicinale. Ribadiamo che la sigaretta elettronica è un’alternativa infinitamente meno nociva del tabacco.

Frederique Ries conclude dicendo che :”ai liberali europei che all’inizio di questa discussione erano molto isolati si sono uniti nella loro linea la maggioranza dei deputati europei, questa è una vittoria nel finale per i cittadini europei”

Il parlamento europeo a dato un segno chiaro in favore di una legislazione più severa sul tabacco in contrapposizione alla libera vendita delle sigarette elettroniche. Il varco è aperto per il negoziato a tre con il Consiglio e la Commissione, Frederique Ries rappresenterà il gruppo liberale.

Strasburgo, martedì 09 ottobre 2013

Contatto Patrice Audibert tel +33.3.88.17.75.49 oppure +324 97.23.83.47