Posted on Lascia un commento

vapori sigaretta elettronica

Vapori sigaretta elettronica, ecco un recente studio con una comparazione al fumo delle sigarette tradizionali lo studio è stato svolto da informa Healtcare, vi indico anche il link dello studio per eventuali approfondimenti che potete trovarlo qui.

Comparison of the effects of e-cigarette vapor and cigarette smoke on indoor air quality
October 2012, Vol. 24, No. 12 , Pages 850-857 (doi:10.3109/08958378.2012.724728)

T. R. McAuley1, P. K. Hopke2, J. Zhao2, S. Babaian3
1Consulting for Health, Air, Nature, & A Greener Environment, LLC (CHANGE), Corporate Headquarters, Queensbury, NY, USA
2Center for Air Resources Science & Engineering (CARES), Clarkson University, Potsdam, NY, USA
3National Vapers Club, Long Island, NY, USA
Address for Correspondence: Timothy R. McAuley, Consulting for Health, Air, Nature, & A Greener Environment, LLC, 14 Stonehurst Drive, Queensbury, NY 12804–9358, USA. E-mail: mcauleyt@airqualitychange.com

Contesto: Le sigarette elettroniche ( e-sigarette ) hanno recentemente ottenuto considerevole attenzione come alternativa al tabacco da fumo, tuttavia le incertezze circa il loro impatto sulla salute e sulla qualità dell’aria quando utilizzate in ambienti confinati hanno portato a proposte di divieto del loro uso in tali ambienti.

Obiettivo: per valutare i potenziali impatti sulla salute in materia di uso delle e-sigarette, sono stati condotti una serie di studi utilizzando e-sigarette e sigarette tradizionali.

Metodi e materiali: Sono stati vaporizzati 4 diversi e-liquidi ad alto contenuto di nicotina in due serie di esperimenti utilizzando dei generici vaporizzatori in due parti per individuare quali prodotti del fumo di tabacco in presenza e  concentrazione sono individuabili nell’aria di un ambiente confinato. Sono stati testati per comparazione  anche i fumi della sigaretta tradizionale.

Vapori sigaretta elettronica, nuovo studio comparativo con il fumo delle sigarette tradizionali

 

Risultati : Il confronto delle concentrazioni delle sostanze  inquinanti sono state fatte tra il vapore di e-sigaretta e campioni di fumo di tabacco. Sono stati rinvenuti come Inquinanti VOCs (sostanze  volatili di natura organica tipo benzene, metano cloruro di metilene, formaldeide) carbonili (altre sostanze tipo monossido di carbonio o per quanto ne so io anche carbamati che si utilizzano per la produzione di pesticidi) , PAHs (sostanze inquinanti tossiche derivanti dalla lavorazione e combusione del petrolio) , nicotina, TSNAs (Tabacco Nitrosammine che sono sostanze di riconosciuto effetto cancerogeno) , e glycols (glicole etilenico da non confondere assolutamente con il glicole propilenico usato nelle basi). Sono state condotte analisi di rischio con riferimento a dati tossicologici standard  diffondendo questi prodotti inquinanti in una stanza di 40 m3. L’analisi ha rivelato nessun rischio di cancro e nessun “rischio significativo” di danni alla salute umana per i campioni di vapore da e-liquidi (AD ). Al contrario, per il fumo di tabacco molti risultati sono stati marcatamente superiori ai limiti che indicano la condizione di “rischio significativo ” di danni alla salute umana. Per quanto riguarda l’analisi del rischio di cancro, nessun campione del vapore da e-liquidi AD ha superato il limite di rischio sia per i bambini che per gli  adulti. Il campione di fumo di tabacco invece si è avvicinato molto ai limiti di rischio di esposizione per gli adulti .

Conclusioni : Per tutte le sostanze misurate, le  sigarette elettroniche producono condizioni di rischio molto piccole  rispetto alle sigarette tradizionali. Lo studio non ha evidenziato alcun rischio apparente  per la salute umana proveniente dalle emissioni delle e-sigarette con riferimento ai composti analizzati.

Lascia un commento